Comunicato stampa

Nasce SuperJob, il primo portale di e-recruiting che avvicina le persone con disabilità al mondo del lavoro, facilitando il contatto diretto con le aziende.

Milano, 26 maggio 2020Da oggi è ufficialmente online SuperJob (www.super-jobs.it), il primo portale che offre opportunità concrete di lavoro alle persone diversamente abili, mettendole in contatto diretto con le realtà aziendali alla ricerca di risorse da inserire nel proprio organico. La piattaforma, nata dalla collaborazione tra il gruppo farmaceutico Neopharmed Gentili, la società di recruiting PageGroup (Page Executive, Michael Page, Page Personnel) e Vertical-Fondazione Italiana per la cura della Paralisi Onlus, ha l’obiettivo di creare un “servizio di rete sociale” per lo sviluppo di contatti professionali e la diffusione di contenuti specifici sui temi della disabilità e dell’inclusione. Uno strumento utile non soltanto per trovare lavoro, ma anche per sfidare i pregiudizi che ancora gravano sulle persone percepite come ‘diverse’, e trasformarli in una chiave di successo per le aziende.

Il portale è stato presentato oggi nell’ambito del “Business Tech Forum”, l’osservatorio sulla trasformazione digitale nelle imprese, alla presenza di rappresentanti delle Istituzioni, del mondo accademico, delle imprese e del terzo settore, che si sono confrontati nella tavola rotonda virtuale “L’accessibilità per tutti, oltre la disabilità. Tecnologie, piattaforme e app per migliorare le relazioni e la qualità della vita”.

In Italia, 3 milioni di persone soffrono di limitazioni nelle funzioni essenziali nella vita quotidiana. Di queste, poco più del 30% è occupato, con le donne (26,7%) e le regioni del Mezzogiorno (18,9%) che risultano più penalizzate . L’assenza di lavoro è tra le principali cause di esclusione sociale, perché preclude la possibilità di condurre una vita dignitosa e realizzare le proprie aspirazioni, oltre a compromettere le relazioni sociali. In tal senso, la legge n. 68 del 1999, che ha introdotto in Italia l’istituto del collocamento mirato, superando la mera visione assistenzialista, concepisce l’inclusione lavorativa come un’opportunità per rendere le persone disabili socialmente attive.  Ma molto resta ancora da fare sul piano della reale inclusione.

“Informatizzazione e digitalizzazione sono la scommessa del presente e del futuro, soprattutto in questo particolare momento che stiamo vivendo. Dobbiamo migliorare la qualità della vita e del lavoro di tutti i cittadini, abbattendo barriere e limiti, per consentire una completa inclusione sociale”, ha dichiarato Stanislao Di Piazza, Sottosegretario di Stato al Ministero del lavoro e delle politiche sociali, intervenuto all’evento.

Il portale SuperJob è completamente gratuito, sia per i candidati, sia per le aziende. Un’area dedicata consente di connettere istantaneamente domanda e offerta di lavoro, candidato e azienda ideale. La piattaforma è intuitiva e facilmente fruibile, anche per gli utenti ipovedenti, grazie all’utilizzo di aggiornate funzioni di user esperience e facilities di navigazione. Inoltre, il portale si arricchisce con contenuti informativi legati al tema della disabilità e il racconto di esperienze personali e storie aziendali di successo che testimoniano il valore sociale ma anche economico dell’inclusione.

“Come rappresentante del terzo settore e come persona con disabilità, sono convinto che per la prima volta in Italia sia nato uno strumento valido e realmente utile per un’intera comunità, e che possa funzionare da collante con il mondo dell’impresa – ha affermato Fabrizio Bartoccioni, Presidente della Fondazione Vertical. In questa fase storica intravedo nuove opportunità e aree professionali fino ad oggi inesplorate. Questa piattaforma creerà l’incontro giusto tra le persone con disabilità e il mondo del lavoro, con lo scopo di generare il miglior valore aggiunto possibile per entrambi”.

Le caratteristiche positive di inclusione e valorizzazione delle differenze, proprie del mondo del non profit, animano la piattaforma SuperJob, che guarda al lavoro come un elemento fondamentale di emancipazione e partecipazione, e all’inclusione come un valore aggiunto che sostiene la strategia di crescita aziendale, con un impatto molto positivo sulla reputazione, la produttività e la capacità di generare innovazione.

“Siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione questo progetto – ha commentato Daniela Rossi, Direttore Generale di Neopharmed Gentili, principale sostenitore del portale SuperJob – che, attraverso la collaborazione virtuosa tra imprese e società civile, e grazie al supporto delle tecnologie digitali, ha l’ambizione di dare una risposta concreta al tema dell’inclusione lavorativa delle persone con disabilità. Siamo convinti che per costruire un futuro sostenibile sia necessario mettere al centro le persone, perseguendo l’obiettivo di migliorarne la qualità di vita e dando a ciascuno le opportunità per esprimersi al meglio. Valori che da sempre animano l’agire della nostra azienda”.

“Oggi, più che mai, è importante aver chiaro che il valore aggiunto dettato dalla diversità in ogni sua forma rappresenta un elemento imprescindibile per le imprese di successo” – ha spiegato Michael Luciano, Senior Manager di Page Personnel. – Trasformare l’obbligo di Legge nell’opportunità di entrare in contatto con risorse qualificate e motivate è la nostra sfida quotidiana. Iniziative come questa rappresentano sempre più l’evoluzione di un pensiero critico rispetto al tema della disabilità verso una visione inclusiva in cui, pur tenendo conto delle esigenze delle persone, si ponga l’accento sulle loro potenzialità”.

Grazie alla collaborazione con PageGroup (Page Executive, Michael Page, Page Personnel), SuperJob offrirà alle imprese e agli aspiranti lavoratori indicazioni sui trend di mercato, dritte per prepararsi ad un colloquio di lavoro e consigli per la gestione delle selezioni, oltre a dare accesso concreto alle opportunità lavorative gestite.

SuperJob è un progetto ideato da The-Cover con il supporto creativo di Labsus&Freud.